Tags

, , , , , , , , , ,


A proposito di progresso (così lo chiamano mentre distruggono l’essere Umano, la sua essenza, la sua Terra, l’ecosistema): con i droni, con robot, cosa vogliono fare? (a parte che dover costruire sistemi complessi, pseudo coscienze, che, dovrebbero, per coloro che sono dotati di umanità e dunque appartengono alla Nostra specie, fare porre immense questioni etiche).

Vogliono fare camorristi, mafiosi, ndranghetisti, militari, fatti di metallo?

Vogliono fare squadroni di predoni?

Magari vogliono fare credere di creare “disumani” assistenti agli anziani od invalidi od “umanizzare” “pensieri” e magari “sensazioni” dentro oggetti?

Perché le cose sono od al di la od al di qua di una linea: replicazione automatica di poche funzioni con tempi prestabiliti (eseguite però in modo meno efficiente rispetto a quelle che sarebbero eseguite da specifici marchingegni) oppure interpretazione ed accrescimento, memoria, combinazione, cognizione, scelta, riorganizzazione, nuova costruzione, possibilità di decidere tra due probabili azioni “ritenute” simili?

Alla seconda delle due opzioni qui sopra invito a stare ben attenti alla propria disumanità, nel costruire tali riduzioni dell’essere Umano ed ingabbiamenti di qualcosa che non si è sviluppato dalla natura e la cui conformazione e rapporto tra “coscienza” e forma nulla centra con l’evoluzione.

Tu che li vuoi costruire, si scrivo rivolgendomi a te che sicuramente leggi, se sei il primo lettore di questo Blog a parte me: pensa così, se fossi uno zerbino e potessi pensare ma non vedere ne avere tutto il tatto, ma sentire gli odori?

Magari togliamo le virgolette e ci poniamo un problema in più, perché va posto: sarebbero oggetti, con che diritto creare una non vita?

Forse era meglio investire in controllo delle forze, in contrasto alla segretazione dei risultati scientifici, in sistemi comuni, in efficienza, in collaborazione, in metodi per evitare il replicarsi delle stesse azioni nella ricerca, per evitare di replicare sottili differenze, per ridurre il tempo necessario per giungere agli stessi obiettivi, sistemi di rilevazione relativi all’utilizzo di strumenti ed armamenti nonché sistemi di allarme e di segnalazione, speditezza d’informazione e verifica…

P.S. credete che, quelli sotto qui, vogliono usarli per evolvere le protesi (per quello bastava meno e non è stato fatto), pensate che vogliono costruire la pace gli scambi ed usare le staffette per fornire la collaborazione, pensate che vogliono usarli per le olimpiadi, pensate che vogliono usarli per i disastri (creati ad arte): buttate la bottiglia, provate a pensare a predoni ubbidienti.

http://gizmodo.com/a-closer-look-at-googles-new-robot-army-1483302945

http://www.darpa.mil/Our_Work/DSO/Programs/Autonomous_Robotic_Manipulation_%28ARM%29.aspx

Sveglia!

Advertisements