Capitolo tombolo.

La ‘democrazia’ dal delirio piramidale ad uNeuro, il tuo.

Come trasformare la chimica del vostro corpo in una zuppa da bollire. Come leggere la zuppa con la chimica bollita.

Prendere l’adeguata strumentazione per sollecitare il contenuto del vostro pentolone, attendere che il contenuto emani ‘odori’ rilevabili da strumentazioni dall’olfatto abbastanza acuto, identificare le migliori sollecitazioni da usare per rilevare al meglio le distinte emanazioni dal pentolone, identificare la posizione delle chiazze d’olio ed altre mediante diversificate strumentazioni agenti contemporaneamente, trilaterato il pentolone trilaterare al meglio la posizione degli ingredienti in funzione dell’olfatto dei differenti rilevatori, studiare i moti convettivi ed i pensieri della rana bollita mediante lo studio delle variazioni della posizione e concentrazione degli ingredienti. Abbinare un buon catalogo di posizioni all’evoluzioni carpiate degli ingredienti di modo da approssimare la posizione successiva per non perdere il filo con cui avete legato la rana.

Dire all’oste che leggete il Vino.

Tradotto sinteticamente, al netto delle vesti che non fanno il monaco, dal Meringo:

Catalogare l’evoluzione spaziale del movimento delle molecole nel corpo mediante la rilevazione, da multipli rilevatori di nota collocazione spazio-temporale, di quanto emesso dalle stesse quando sollecitate dalle idonee, specifiche, precise, radiazioni elettromagnetiche, da Voi indirizzate nel volume dell’obiettivo.

Usare metodi alternativi.

Dire agli Europei che li leggete in Vivo.

(Tratto da “Superparte(s): il libro in grossi pezzi” edito da “La cucina delle Meringhe” la locanda editrice delle peggiori ricette economiche. Scritto con le mani in pasta e mosto sotto i piedi. Distribuito sottovuoto spinto tra gli scaffali dei peggiori minimarket 0 gradi.)

Advertisements