Tags

, , , , , , , , , ,


Sottotitolato: Governo ombra – Caos sotto il sole

Un invito, colto da qualche parte, forse qui, forse in un commento, forse nell’etere, forse dal cranio, forse dal giardino.

Non ricordo.

Controllate nei siti internet, nei blog, i commenti, gli articoli, i post, controllate che orari riportano, che minuti e secondi se vi sono.

Dai commenti è facile notare qualcosa di strano, ancora più quando sono molti, tanto più quando si tratta di commenti inseriti in pagine web che trattano determinati temi.

Temi relativi o connessi al dominio Planetario di Elite, Club, Logge, Corporazioni.

Temi connessi all’idiozia dei tali che rientrano in quei gruppi e che non hanno notato che lo stesso sistema Loro stanno andando ad applicare è quello che ha portato alla seconda Guerra Mondiale, dove molti collaboratori dei crimini l’hanno presa nel culo, dove la specie Umana ed il suo genoma l’ha preso nel culo, l’ha preso nel culo non solo a causa delle torture, dei massacri e dell’eccidio etnico religioso politico dei campi di sterminio, la specie Umana l’ha preso nel culo anche fuori, con le armi, l’inquinamento, la sovraesposizione alle sostanze chimiche, la preso nel culo vedendosi mutare l’utilizzo del cervello, sono mutate le idee, i dogmi connessi all’essenza Umana, sono mutate le disponibilità le propensioni ai crimini, alla violenza, alle torture, agli omicidi e massacri, la specie è regressa, emotivamente e nella sua razionalità.

L’ideologia malata eugenetista fu trapiantata in Europa dagli Usa mediante l’impiego d’ingenti capitali, l’attuazione di piani e programmi strategici, l’impiego di guerra e propaganda psicologica, la guerra alla ragione ed intelletto, la comprata disinformazione, l’impiego d’esperti comprati per diffondere pseudo-scienze, la “diffusione condizionata” nella società di “filosofie” opinabili e di “culti esoterici”.

Oggi come allora chi ha quella percentuale spropositata d’influenza socio-economico-finanziaria procapite, i multi bilionari, coloro che controllano con due dita i comandi di corporation trilionarie, sta “influenzando” via via, gruppi per gruppi, le popolazioni, i rappresentanti, gli esperti.

Usa i gruppi per rientrare delle spese e li lascia infettati di puttanate cosmiche, li lascia zombificati rincoglioniti, sovreccitati dal rapporto con i bilioni. Quei coglioni che non sono la “cima” che li ha contaminati, oggi come allora, stanno portando, con i loro scagnozzi, alla rovina la specie, pensando di avere un ruolo garantito nei piani quadrilionari.

Quei coglioni non hanno inteso nulla, non hanno imparato nulla dal passato, quei coglioni a sentirli parlare, analizzando parole e combinazioni, forniscono bene l’idea di individui che sono stati un tantino plagiati, decerebrati. In dollari, qualche decina di migliaia, qualche miglionesimo, preso al trilliardo, fa gola ai prodi eroi dell’interesse nazionale, dando loro quella forza per agire in funzione distruttiva verso la propria Nazione d’origine, determinando in breve quel deflusso di potere ed influenza Nazionale, di qualche millione, che si aggiunge al trilliardo circa.

Quei coglioni non sanno che quel’agire che porta inizialmente in tasca loro, per le operazioni da eseguire, non molto, determinerà anche per gli stessi l’afflusso di qualche decina di migliaia ulteriori, forse centinaia di migliaia, a fronte del più considerevole impoverimento del resto della Nazione.

Quei coglioni non sanno che succederà come in passato, ad andar bene per gli stessi: chi ha messo una cifra se ne è riprese indietro cento.

Quei coglioni non sanno che sta volta vi sono strumenti e tecnologie che cancellano la difficoltà, da parte di chi controlla i trillioni, di riavere indietro tutto l’investimento oltre al prodotto.

Quei coglioni hanno la memoria corta e non hanno notato che molti collusi prima o poi, ma prima del previsto dagli stessi, finiscono male.

Quei coglioni hanno la memoria corta e non hanno notato che, i collaboratori dei billionari dai trillioni sotto le dita, più passa il tempo più durano meno (abbuonatemi il gioco di parole).

I quadrilioni, oggi, come in proporzione allora, vengono usati per corrompere le menti delle persone, sul lungo periodo, per qualche generazione, prima di ottenere i risultati maggiori, oggi, meglio di allora, le spese sostenute per corrompere le menti e di conseguenza/contemporaneamente l’agire degl’individui (resi sempre più “costosi” macchinari, ingranaggi, collusi, che animali sociali animati dall’essenza Umana) rientrano durante la stessa implementazione dei programmi malati di individui malati, d’una malattia che intacca il funzionamento celebrale normale, una malattia causata dal continuo shock dovuto al personale spropositato potere, una malattia causata dallo scollegamento, della realtà dei billionari, dalla maggioranza più povera e più semplicemente dalla maggioranza della popolazione.

Computer infetti, server infetti, satelliti infetti (forse), satelliti influenti, cervelli influenzati. Telecomunicazioni multifunzionali. Segnali intercettati. Segnali computati. Segnali correlati. Eventi statisticamente valutati. Previsioni eventuali.

Un programma trasnazionale, come si evince dall’internazionalità del fenomeno indicato all’inizio, ha previsto la diffusione di virus, rootkit e quant’altro per colpire Utenti, Aziende, strumentazioni.

Un programma trasnazionale che vede coinvolti militari, exmilitari, agenti d’intelligence, mercenari di vario genere inclusi comuni criminali muppettizati.

Un programma trasnazionale che vede partecipe la specie Umana. Nella Nato almeno. Talvolta fuori. Tanto per plagio. Tanto dare a pensare a capacità non raggiunte, come se invece lo fossero.

Un programma trasnazionale che ha previsto la diffusione di biotecnologie, tecnologie e nanotecnologie, sostanze chimiche “migliori” di altre (solo a parole, difatti migliori solo per il programma), nell’ambiente, nei comparti economici-produttivi afferenti la sanità e cura della persona, nei comparti afferenti l’alimentazione, nei comparti afferenti i beni indispensabili, i consumi indispensabili.

Un programma attuato con attrezzature che agiscono da vicino, da lontano, usando la fisica nei modi possibili, attrzzature per influenzare la fisica a distanza, la chimica, attrezzature per rilevare quante piu caratteristiche possibili della realtà, rilevazioni per coordinare automaticamente le “influenze” le azioni, per rallentare e fare coincidere eventi statisticamente probabili.

Un programma che ha lo scopo di addomesticare, addormentare, tranquillizzare, annichilire, aggredire di sorpresa, rendendo difficile la interpretazione corretta degli eventi.

Un programma che ha lo scopo di attaccare quasi tutti, di dividere quasi tutti, di mettere tutti gli uni contro gli altri, ad esclusione di una minoranza che potrebbe stare in una sola contea.

Un programma che vuole rendere difficile il risalire ai responsabili, un programma che tra le evenienze include quella d’incolpare gli Ufo.

Un programma che coinvolge l’atmosfera, l’acqua, la terra, i biotipi.

Un programma che abbraccia le telecomunicazioni, la biofisica, la biochimica.

Un programma che ha coinvolto il web, la moda, lo spettacolo, il cinema, i costumi, le tradizioni, le usanze.

Un programma che ha immancabilmente coinvolto le banche e le borse.

Un programma che cerca di fare passare gli eventi per gioco.

Un programma che esiste e per coprirlo lo si dipinge da film, o velature.

Un programma che è pieno di false bandiere.

Un programma in tensione, una corrente evanescente.

Un frogramma medioevale, feudale.

Un programma che parte e finisce con le materie prime e lo scibile conosciuto.

Un programma che ha pochissimi “vincitori”, che tardi si accorgeranno di non avere previsto per un cazzo tutto quanto.

Un programma a perdere, per concetto, per ideazione, per finalità, solo che chi l’ha organizzato non si aspetta che perderà qualcosa più di quanto previsto, molto più di quanto previsto e dopo avere tolto moltissimo a moltissime/i.

(tratto da “Una storia veramente allucinante” l’allarmante foglietto illustrativo allegato al televisore. Scritto mal visto. Pubblicato in crescendo, interrotto a metà. Distribuito da tempo)

Advertisements