Sottotitolato: Elite & Umanità, ripetendo di nuovo

Badando che per Elite non s’intendono i governanti eletti più o meno democraticamente, ma una categoria più ampia (non in numero), una categoria cui appartengono anche taluni (ex)governanti, soprattutto nella NATO.

L’Elite Statunitensi operano per generare il caos, allo scopo di portarvi ordine con la forza con il potere Loro, allo scopo di rendere meno costosi i profitti di beni, interessi, poteri, concentrandoli in pochissime mani, lasciando ai sottoposti il meno possibile.

Chi ha un’idea differente, chi vuol benessere e benavere diffuso, a parte isolare l’Elite, a parte non sottostare alle imposizioni degli Utili Idioti per l’Elite operanti, rifletta ed agisca per creare un ordine socio-economico ove i poteri siano condivisi e sussistano in funzione di questo.

Chi ha un’idea differente, si organizzi, aiuti ad organizzare quelle componenti sociali ed economiche in modo trasnazionale, in modo globale, allo scopo di fornire a queste supporto, maggiore efficienza, minori complicazioni, un sistema di relazioni più trasparenti, un sistema di relazioni controllato in modo più possibile costante ed al minor costo possibile (in termini di tempo da dedicare ad un sistema di controllo che automatico dovrebbe essere, di minori spese), un sistema informativo omogeneo ed univoco anche se dotato di differenti gradi di condivisione in rapporto al rispetto di determinati parametri e requisiti posseduti da chi se ne serve e contribuisce.

L’Elite vogliono dividere ed imperare, chi ha obiettivi differenti, chi non ne fa parte (ed è molto facile), operi per unire e condividere.

Un sistema di servizi comuni, un sistema di raccolta dati comune, un sistema di accesso ai dati comune, un sistema implementabile in comune ma con finalità di condivisione e cooperazione immutabili, un sistema in grado di definire e contribuire nell’applicare standard
di sicurezza e verifica comuni, porterebbe chi ne fa parte in vantaggio sugli altri oltre ad essere tutelato in partenza, nei confronti dei nuovi crimini e vessazioni, nei confronti di Stati ed organismi corrotti dal sistema economico della prevaricazione ove le Aziende ed i gruppi sociali ancora onesti operano.

Un sistema autofinanziato (o possibilmente con un contributo esterno da chi ha ideologie opposte a quelle proposte dal sistema di potere della NATO, un contributo da chi vuole difendere l’ideologia Onesta, Pulita, Sociale, Socialista, Cooperativa, finanche Comunista e le persone che ancora la propongono e rispettano), un sistema fondato su applicativi e mezzi comunicativi globali comuni standardizzati ed a basso costo e non dipendenti da terzi (che lo userebbero a fini di profitto di pochi, anche con un’ottica prevaricante) ma dal sistema condiviso e “detentore” degli stessi strumenti, una rete mondiale in vantaggio su di ogni altra rete, a partire dal metodo comunicativo, fino al metodo di condivisione del profitto ed espansione dell’accesso ai diritti ed occupazione, passando per la semplificazione determinata dall’accesso ad una mole di dati, nozioni e metodologie, domanda, offerta, competenze, che non ha paragoni se non con quella mole detenuta forse nei sistemi d’intelligence (ma che evidentemente, per esempio negli Stati Uniti serve solo a danneggiare ed indebolire le prede). Non è Internet, non è una Società di Servizi, è una sorta di amministrazione pubblica (possibilmente dotata di un fondo condiviso, gestito in modo condiviso proporzionale e democratico, non per prodotto di esclusioni secondo uno schema piramidale), condivisa e proporzionale d’imprese e gruppi sociali, di dimensioni direttamente Globali, professanti l’ideologia del benessere condiviso anzi che delle ideologie della prevaricazione e delle strampalate teorie Eugenetiche e della Sovrappopolazione.

La Popolazione.

L’Elite vogliono dividere ed imperare, corrompere e ricattare, svalutare e servirsi di servi ridotti all’incapacità impossibilità d’organizzarsi, ridotti a sottostare alla cima, ai soldi di pochissimi, al potere di pochissimi, all’esercizio ed imposizione dello stesso attraverso la criminalità (meno costosa il possibile ovviamente), vogliono nel caos ottenere quanto serve decidento costi, prezzi, organizzazione, diritti, tutele, favori ecc…

L’Elite necessitano di restare tali, vedono nel numero della Popolazione il rischio più probabile relativamente al mantenimento del potere.

L’Elite non abbisiognano della Popolazione e dei Criminali per imporre le Loro volontà, l’Elite abbisognano dei prodotti delle conoscenze dei beni e del divertimento malato e disgustoso nel potere di prevarticare sulla moltitudine sottoposta ad un sistema totalitario oligarchico non democratico e comunque artificioso, dal potere non condiviso equamente.

L’Elite vogliono la privatizzazione di ogni cosa (alias, incapacità di replicare, coesione insufficiente, acqua tirata a miliardi di mulini in competizione anzi che cooperazione, in guerra), quando potranno la faranno anche dell’aria e di tutta l’acqua, del clima, del meteo, della pioggia, del sole, dell’umidità, dell’ossigeno, delle specie vegetali, delle specie animali, della tera è già stato fatto, del mare, dei territori, della salute, dell’educazione, dell’informazione, della conoscenza, della sicurezza, della giustizia, del tempo, ecc…

L’Elite vogliono fare il contrario dell’enciclopedia, vogliono inquinare l’enciclopedia, vogliono sottrarre e rendere difficile, impossibile, la redistribuzione dei poteri, vogliono che i fatti divengano opinioni, vogliono creare dis-informazione nel senso di balle, nel senso di teorie, vogliono creare sette, gruppi, associazioni, clan, religioni, costumi, tradizioni, linguaggi, organizzazioni, dal potere molto inferiore a quello dell’Elite ed in costante competizione, lotta; Elite che vogliono distorcere, usare strumenti complesssi e/o sofisticati con metodi per confondere, metodi per fare credere cose astruse, per fare credere ad un paranormale insensato, per mistificare, per misticizzare, Elite che fanno usare questi strumenti agli Utili Idioti criminali di turno (ovviamente non gli strumenti con cui controllano gli Utili Idioti), Elite che usano la conoscenza per fare passare strumenti di guerra e crimine per altre fanfare.

Un giorno, l’Elite, potrebbero voler raggruppare sette, gruppi, associazioni, clan, religioni, costumi, tradizioni, linguaggi, organizzazioni, simili tra loro, ma sotto un metodo di relazioni dall’Elite gestito, un metodo a vantaggio comunque dell’Elite e danneggiante sottraente nei confronti dei sottoposti al metodo (es. un sistema che ha un costo per chi ne usufruisce ma una parte anomala del costo costituisce profitto per l’Elite, un sistema che in realtà comunque serve a relazionare in funzione dell’ottenimento d’obiettivi e della diffusione di concetti che tradotti in applicazioni pratiche divengono più utilità per l’Elite che per altri, un sistema che probabilmente diviene poi primo strumento per creare, secondo la volontà dell’Elite, maggiori divisioni che prima, perchè è del caos che si servono e dell’organizzazione temporanea solo per ottenere obiettivi).

Le Elite non vogliono la cooperazione al fin del bene di tutti. Le Elite trasformano i Servizi e le organizzazioni in metodi per manipolare quel poco potere solo nominalmente detenuto dai sottoposti. I Servizi divengono metodo per movimentare semplicemente i soldi assieme alla criminalità, strumenti per fare transitare e cedere continuamente e sempre di più i poteri nelle mani di sempre meno e nel maggior caos ed inefficienza (che non si risolve tagliando, non che chi negli Stati fa i tagli e parla d’efficienza e competitività sia necessariamente parte dell’Elite in senso stretto, tant’è che la maggior efficienza è tanto più tangibile tanto più con le stesse spese si forniscono maggiori servizi e prodotti, invece è meno valutabile riducendo la base d’analisi, di verifica dell’efficienza stessa, dunque è ovvio che si parli ed operi per tagli, dato che l’obiettivo consapevole o meno è distruggere Società e Stato, a vantaggio di pochissimi ed in realtà nemmeno tanto di coloro che li ufficializzano, più si taglia infatti e meno è individuabile lo spreco, metaforicamente provate ad individuare lo “spreco” del dieci percento di un millimetro anzi che del dieci percento di un chilometro, ad occhio nudo eh, oppure provate ad individuare la maggior efficienza nell’offrire un servizio rispetto al cederlo a qualcun altro, bel modo di demandare l’inefficienza e consentire addirittura maggiori sprechi senza prendersene le responsabilità)

L’Elite vogliono fare credere a tutti che avranno un posto nell’Elite (eh già, molti non s’accorgono dell’inghippo), l’Elite hanno bisogno dei de-mandanti, l’Elite hanno bisogno di individui da organizzare allo scopo di creare le condizioni per cui possano fare a meno di quei tizi, il prima possibile.

L’Elite vogliono la privatizzazione ma in quanto Elite sono coloro che di fatto operano come fossero uno “organizzazione fisica” nomade, ma solo una “organizzazione fisica per cavallette” non uno “Stato teso al benessere comune”, anche perchè l’Elite deve mantenere il potere e le macchine o le persone trasformate in macchine sono in completo controllo, ovviamente le macchine per l’Elite sono molto meglio.

Dunque il sistema democratico, condiviso, equo, onesto, cooperativo, proporzionale, di fatto un opposto ad un sistema verticista, dovrebbe fare leva su di un metodo per diffondersi: a parte la maggior efficienza, il minor tempo sottratto, i minori costi da sostenere per organizzarsi ed insediarsi in un sistema organizzato e che fornisce supporto e tutele collettive, le semplificazioni, la maggiore capillarità e stabilità d’accesso ai diritti e benessere, la maggiore capillarità e stabilità nella cooperazione a garanzia dei diritti e del benessere, i minori sprechi determinati da gruppi in lotta perchè non organizzati a coesistere produttivamente e positivamente a vantaggio equo e condiviso, a parte quanto espresso, il sistema democratico deve contare sulla Popolazione, sul maggiore numero di coloro che lo adottano, sulla maggiore supporto a questi.

Per vedere un’applicazione pratica di un sistema anti Elitario, democratico, a vantaggio del popolo e non di Elite ed utili idioti magari nazisti o criminali, mafiosi, che sottraggono al popolo per dare alla estremamente minoritaria parte, per vedere un’applicazione pratica s’invita chi è portatore di una sana mentalità Umana a non limitare la popolazione, a supportarla, proprio la dove quella popolazione professerebbe una mentalità opposta a quella che la NATO vuole diffondere. Aiutate quelle parti di popolazione vicina al Socialismo ad avere tutele, organizzazione, informazione, comunicazione, difese, così da ridurre il peso anche economico di quella parte che ha una visione verticista e prevaricante.

Così se in una Nazione vi è una zona dove un’ideologia e mentalità ancora Umana, consapevole, è presente, aiutate affinchè qulla zona si popoli maggiormente con persone ancora capaci di non tollerare la prevaricazione di pochi sui molti, di persone capaci di scindere l’autorevolezza ed autorità di un’organizzazione, Stato, che è tale in funzione della moltitudine consapevole, dalla violenza e sopraffazione di una minoritaria Elite (perchè pare proprio che molti non riescano più a distinguere le cose, a giudicare da come vedono lo Stato e da come si adattano e “riforniscono” la criminalità).

Poi se quella popolazione sta su di un territorio in cui non sono più presenti altri date a quella popolazione il supporto e tutele a non essere vessate da una parte criminale che non le rappresenta, date la possibilità di separare l’organizzazione di quel territorio da quella originaria, democraticamente, date soprattutto a quella popolazione e quel territorio di appartenere ad un’organizzazione Globale sovra-nazionale che risponde alle stesse idee fondamentali di quella popolzaione, nel rispetto dei diritti Umani.

La carta dell’Onu non lo prevede? Beh, a votarla non c’era tutta la popolazione Globale.

L’Elite vuole un sistema feudale, una società ed economia divise agruppetti, soggiogati del potere di una componente imperante.

Chi vuole il permanere dell’Umanità proponga un referendum per sancire il diritto alle popolazioni ed i territori ad appartenere ad unorganizzazione sovranazionale, internazionale, contrastante il sistema verticista.

L’Elite, alcuni Statunitensi, vogliono dividere ed imperare: combatteteli tanto per cominciare unendo e facendo cooperare, non competere.

L’Elite, alcuni Statunitensi, vogliono depopolare, combatteteli tanto per cominciare facendo il contrario aiutando a fare il contrario, organizzando per il contrario, non per rendere difficile il verificarsi delle condizioni adatte.

Una piccola precisazione, al di là della de-democraticizzazione insita in un sistema teso in ogni modo alla privatizzazione: non c’è Comunismo senza condivisione anche dei poteri democratici, dei poteri di governance. Poi se in Occidente si vuole continuare a fare demagogia, a fare il tifo da stadio, tanti auguri per quando, con la specializzazione ed ultra privatizzazione e competizione, vi ritroverete sugli scaffali dei giocattoli, anzi che armi ad aria compressa (???), le mine, armi elettromagnetiche, decimi di chilotoni di atomiche, visto che ci sanno per competere quelli abituati a disperdere patogeni, droghe, elementi tossici, cancerogeni, teratogeni, rifiuti, e quelli che ripareranno i danni, tutte a vostri costi, e tutte a carico del vostro tempo.

(tratto da “Co-m andare” il libro senza senso senza finalità organica, edito da “Frasi Compiute” la casa editrice di scritti ove le parole da sole non servono a nessuno, ripubblicato e distribuito possibilmente cooperativamente)

Advertisements