Sottotitolato: e frodi

Già Espresso.

Con i nuovi strumenti ci sono delinquenti che usano dispositivi rilevatori-emittenti di campi-particelle quantistiche atte allo scopo di colpire i neuroni sensori di tessuti irritati, lesi, soprattutto quando in questi sta cominciando un ciclo biochimico ove le sostanze presenti porteranno presumibilmente alla riparazione del tessuto, al fine di fare credere alle Vittime, che Loro (i delinquenti) agendo con le stimolazioni praticate (anche dalla distanza) mediante gli strumenti di cui sono dotati apportano beneficio e determinano la guarigione.

Trattasi di plagio.

La realtà è semmai che con gli strumenti di cui sono dotati (o tramite l’attività di complici) apportano in anticipo lesioni e determinano irritazioni (spesso immotivate) e poi fanno credere di fare il contrario.

Trattasi di associazione a delinquere, di stampo mafioso se non terroristico.

Non si argomentava di attività di medici, di dottori onesti ma di semplici delinquenti, che poi abbiano una laurea in medicina o farmacologia non significa che siano buoni onesti farmacisti o medici-dottori.

(tratto da “Campi” edito da “NONE’MAIFINITO” distribuito dal 1945 o molto prima)

Advertisements