Tags

, , ,


Sottotitolato: Imprenditori che non hanno mai imbiancato (non gl’imbianchini)

Produrre un rotolo simile al cilindro del toner, solo che anzi che impregnarsi di polvere s’impregna di colla.

La colla è contenuta nel braccio a supporto del cilindro, in forma più o meno liquida e viene distribuita da ugelli o lamina collegata al serbatoio nel braccio che come espresso collega gli estremi del cilindro: braccio con una piccola impugnatura comprimibile per fare pressione e spingere la colla nel serbatoio interno al braccio. La rotazione determina l’apertura dell’ingresso di colla nel “circuito” che diffonde la stessa sulla superficie del rullo che passa “contro”.

Lungo quanto è largo il giornale, od in versioni delle lunghezze possibili dei giornali comuni, permette all’imbianchino di risparmiare in scotch e rendere adesivo il lato del giornale con maggiore semplicità e velocità.

Problemi con il rullo, forse a molti sarebbe utile risparmiare gocce e tempo con un sistema elementare: presente l’abbeveratoi da voliera?

Ecco, metteteci la vernice: la dove dovrebbe bere l’animale s’intinge il rullo su di una griglia a pelo di vernice, griglia su molle rdure ma sufficentemente comprimibili per intingere e sufficientemente forti per spremere il rullo. Tutto di plastica: costi esorbitanti per risparmi di tempo insignificanti. Mal che vada si può mettere una chiusa-valvola che s’apre quando spingi sulla griglia.

(tratto da “A bocca aperta” edizioni “Bisogn te” distribuito per risparmiare “Scotch & Wisckey”)

Advertisements