Sottotitolato: non è una cagata né un cesso

Mentre i neonazisti mi sfasciano la vita con la complicità di vili, mentre Loro fanno ricerca per distruggere io mi chiedo come fare a non richiedere alimentazione esterna per fare funzionare touchpad e mouse, e come prendere energia dal passo.

Il touch pad ed il mouse autoalimentati non mangiano ma uno dei due potrebbe fare acqua da tutte le parti.

La tavoletta sensibile in effetti potrebbe contenere micro canaletti idraulici connessi ad un dotto ove sta(nno) delle micro-nano pompe idrauliche mosse dal fluido e capaci di alimentare elettricamente il sistema sensibile.

In funzione dell’occlusione dei dotti, in modo dinamico determinata dalla pressione del dito, che dunque si comportano come dotti “peristaltici” e pompanti il fluido verso la(e) micro/nano pompa(e) che sono azionate dal flusso e dunque alteranti la tensione-campo magnetico di nicro-nano alternatori od equivalenti.

La camminata prevede che si arrivi al contatto tra suola e pavimentazione attraverso un movimento similare ad una linea arcuata.

Ovvio che se nella suola (o copertone) vi fossero dei condotti con fluido in pressione ed al suo interno vi fosse una valvola rotante, una sorta di elica, il fluido passerebbe dall’area compressa, per prima, sotto al tallone fluendo verso la punta e poi viceversa, di fatto vi sarebbe una alternanza di moto (tranne nel copertone, anche nella suola è ovviabile usando valvole anti riflusso ed un sistema di ricircolo del fluido a senso unico), di fatto vi sarebbe un meccanismo da orologiaio da inserire in una suola.

Pensare che qualcuno (tempo fa anche io, in un ottica di usare l’acqua che scorre nei torrenti di modo da rallentarli mediante semiparatie cuneiformi e mobili in verticale) voleva distendere su tutto il pavimento e l’asfalto sistemi pizoelettrici per ottenere energia quando basta fare copertoni ad hoc e suole ad hoc…

Questo sopra potrebbe essere difficile da farsi anche perchè la tensione dovrebbe essere poi adattata, la corrente raddrizzata opportunamente ed in modo dinamico.

Più facile e fattibile in tempi brevissimi è il reintrodurre la pallina sotto i mouse (allo scopo di muovere le rotelline interne sui due assi come fossero connesse a dinamo) la cui rotazione alimenti il laser-led ed il gruppo fotosensibile.

(in divenire, dipende da quanto fanno ricadere le palle, oltre a rovinare la salute, i mafiosi-nazisti-stalker)

Comunque non brevettate il concetto, almeno quello è CC, si vede la licenza… Fate pure causa a quelli che brevettano il concetto che da oggi è CC.

(tratto da “Mouse e Cani Vs. Intellighenzia”)

Advertisements